All on Four

[home]


Perchè scegliere l'All on Four?

L'implantologia All on Four può essere applicata a tutti i pazienti, ma praticata solo da dentisti specializzati, che hanno seguito appositi corsi presso la scuola Malò (che prende il nome dall'ideatore di questa tecnica odontoiatrica innovativa, il Dr. Paulo Malò di Lisbona), dove viene insegnato il protocollo chirurgico e protesico della All on Four. Grazie all'Implantologia All on 4 i pazienti affetti da edentulismo (ovvero dalla mancanza di denti, che può essere parziale o totale) possono rinunciare alla dentiera ed avvalersi di un intervento rapido e indolore, che risolve in breve tempo il loro problema. La perdita di denti è un episodio increscioso che ha risvolti negativi sulla vita di un individuo ed è pertanto essenziale rimediare alla mancanza di elementi dentari nel più breve tempo possibile, al fine di non compromettere la funzionalità masticatoria e fonatoria, nonché l'estetica e il benessere psicologico del paziente. Gli studi clinici effettuati per mettere a punto questa tecnica hanno individuato 4 posizioni specifiche dove inserire gli impianti (da qui il termine "All on Four") raramente soggette a riassorbimento osseo e che quindi non richiedono interventi di innesto osseo (a volte difficilmente attuabili) come nella tecnica classica. L'intervento in sé e il decorso postoperatorio sono praticamente indolori e il paziente deve adottare solo dei semplicissimi accorgimenti, come una corretta igiene orale e regolari controlli dal dentista, per assicurarsi una dentatura sana. Nel giro di poche sedute dal dentista e nessun disagio, il paziente è in grado di tornare a mangiare, sorridere, parlare e affrontare la vita con rinnovata serenità.

Passare dalla dentiera alla protesi fissa oggi si può

Lo sviluppo, negli ultimi venti o trent'anni, dell'implantologia endossea ha reso possibile la sostituzione di uno o più elementi dentali con interventi poco invasivi e relativamente economici. Interventi da cui il paziente si riprende in fretta e, altrettanto in fretta, può riprendere la propria normale vita lavorativa e sociale: parlando, ridendo e, ovviamente, masticando.

Ma quali possibilità ci sono se a dover essere sostituita è un'intera dentatura?

Fino a pochi anni or sono l'unica scelta disponibile era rappresentata da una dentiera mobile. Ma, nonostante i progressi raggiunti anche in questo campo, una protesi mobile non è mai una soluzione ideale. Poco stabile e dall'aspetto innaturale, non dà un risultato soddisfacente né dal punto di vista meccanico né estetico, rappresenta più che altro un male necessario. Meglio la dentiera che niente.

Poter passare da una protesizzazione mobile a una endossea fissa è il sogno della stragrande maggioranza dei pazienti.

Ora si può, ma come?

Impiantare una protesi singola per ogni dente mancante non sarebbe pratico, costringendo il paziente a numerosi interventi, oltre che estremamente costoso.

Quindi è necessario trovare una soluzione alternativa, ma quale?

A questo ha pensato l'odontoiatra portoghese Dott. Paulo Malò che, una quindicina di anni fa, provò a coniugare due metodologie d'impianto differenti:

- La C.G.I (Computer guided implantology), impiantologia guidata al computer
- La All on Four.

Cos'è la C.G.I.?

L'impiantologia guidata al computer consta nell'utilizzo di moderne tecniche radiologiche specialistiche (TAC Dentalscan) insieme all'informatica. Ciò permette all'odontoiatra di avere una conoscenza dettagliata dell'anatomia del soggetto, e di far fruttare tale conoscenza preparando e simulando al computer l'intervento d'impianto. In questo modo è possibile realizzare operazioni rapide, precise e pulite, in cui si applica alla poltrona ciò che si è programmato comodamente seduti alla propria scrivania. Con l'implantologia guidata al computer si riducono moltissimo i rischi di errore, i tempi, e anche i costi dell'operazione.

Cos'è la All on Four?

Questa tecnica permette di fissare, in un solo intervento, una protesi fissa di dodici elementi dentali ancorata a soli quattro impianti. Di conseguenza, sono sufficienti quattro viti nel mascellare superiore e quattro in quello inferiore per ottenere una dentatura fissa completa.

Grazie alla felice intuizione del dottor Malò, ora è possibile liberarsi dalla scomoda e inadeguata dentiera mobile, in favore di una protesi fissa efficace e dal prezzo non eccessivamente elevato.