Implantologia

[home]


Addio protesi dentale!

L’implantologia è la branca dell’odontoiatria che interviene nei casi di edentulismo totale o parziale, sostituendo i denti mancanti con dei pilastri che fungono da radici artificiali su cui vengono ancorate le protesi. In questo settore dell’odontoiatria le innovazioni tecnologiche hanno avuto una notevole importanza così come i costanti studi sui materiali più idonei per realizzare gli impianti dentali.

In passato, infatti, il pericolo maggiore con un intervento di implantologia era il rigetto, questo perché i materiali utilizzati per gli impianti dentali provocavano una reazione infiammatoria del sistema immunitario che li recepiva come un oggetto estraneo. Oggi gli impianti vengono realizzati utilizzando un materiale, il titanio, che presenta due importanti caratteristiche, garantisce un’ottima osteointegrazione ed è totalmente biocompatibile.

Grazie a queste peculiarità gli impianti moderni hanno un’eccellente stabilità primaria e il rischio di rigetto è ridotto praticamente a zero. Vi sono due “scuole” di pensiero per l’implantologia: la scuola Svedese e quella Italiana, la prima ha introdotto l’osteointegrazione, ovvero l’integrazione dell’impianto nell’osso (implantologia a carico immediato). Per la scuola svedese dopo l’inserimento nell’osso mascellare o mandibolare dell’impianto si devono attendere tra i 3 e i 6 mesi prima di inserire le protesi fisse, si parla in questo caso di implantologia a carico differito.

La scuola italiana, invece, ha introdotto il concetto di implantologia dentale a carico immediato, in questo caso, grazie all’elevata stabilità primaria dell’impianto, l’inserimento della protesi avviene contestualmente al pilastro . Per ogni paziente può essere consigliabile una tecnica più di un'altra, sarà il dentista che in base all’anamnesi e alle condizioni cliniche deciderà di volta in volta quale sia la migliore.

Oggi software e strumentazioni avanzate permettono di rendere un intervento di implantologia molto più veloce, semplice e meno doloroso, un esempio è sicuramente l’
implantologia computer guidata dove grazie ad uno specifico software il dentista può visualizzare in 3D l’anatomia buccale del paziente e progettare in anticipo l’intervento. In questo modo si può vedere la quantità di osso presente e si può valutare il miglior posizionamento degli impianti e la loro corretta inclinazione.

Da questi risultati viene poi realizzata la diga chirurgica che guida il dentista durante l’intervento. In passato per quei pazienti che presentavano un forte riassorbimento osseo inserire un impianto poteva essere impossibile, se non dopo un doloroso intervento di innesto osseo. Oggi, anche in questi casi, è possibile sostituire l’intera arcata dentaria inserendo solo 4 impianti; si parla in questo caso di
Implantologia All on Four, un protocollo di implantoprotesi ideato nel 2003 dal Dr. Paulo Malò.

In questa tecnica gli impianti vengono inseriti in zone ben precise della arcata dentaria che non sono soggette a riassorbimento osseo. Così l’implantologia All on Four è una tecnica di implantologia applicabile a tutti i pazienti edentuli, così come l'implantologia elettrosaldata. Al paziente che ricorre all’Implantologia è richiesto solo di seguire una corretta igiene orale (spazzolino, dentifricio, collutorio e filo interdentale non dovranno mai mancare) e di recarsi alle periodiche visite di controllo come indicato dal dentista. L’implantologia, con tutte le sue tecniche, restituisce a tutti un sorriso funzionale e bellissimo, ogni paziente potrà tornare con i minimi fastidi a mangiare, parlare e ridere.

 




All on Four Varese: All on Four, poche parole per una grande formula rivoluzionaria nel campo dell’implantologia moderna.